Psicologia oncologica

Il percorso di cura oncologica non coinvolge solo l’aspetto fisico, ma ha un profondo impatto anche sulla sfera emotiva, psicologica e relazionale di chi è malato di cancro. È normale provare una vasta gamma di emozioni intense come paura, rabbia, ansia o depressione, di fronte alla diagnosi di tumore. Allo stesso modo, le terapie e gli effetti collaterali possono influire sulla vita di coppia, sulla sessualità e sull’immagine che si ha di sé.

In questa sezione troverai preziosi consigli degli esperti per affrontare al meglio questa delicata dimensione durante e dopo il tumore. Scoprirai tecniche di rilassamento e strategie per gestire le emozioni negative, conoscendo l’importanza del supporto psicologico in oncologia. Imparerai come il coaching oncologico può fornirti gli strumenti per riconquistare una migliore qualità di vita. E potrai approfondire le possibili difficoltà relazionali e sessuali che possono insorgere, trovando risposte qualificate su come preservare l’intimità di coppia, comunicare apertamente con il partner e ritrovare la serenità nella sfera sentimentale e sessuale.

Risposte e sostegno psicologico per i malati oncologici e i caregiver

Sono tanti i dubbi e gli effetti collaterali che nascono fin da quando si riceve la diagnosi di tumore. Come comunicarlo a chi ci vive accanto? Come dirlo in ufficio? E soprattutto come imparare ad accettarlo? I consigli del cancer coach possono essere illuminanti. Poi c’è la sfera intima del rapporto di coppia, e la paura che qualcosa di possa incrinare. Il parere del sessuologo può aiutarti a sgomberare la mente da insicurezze e timori.

Passo dopo passo, con i suggerimenti preziosi degli esperti, potrai imparare a far fronte a tutti gli ostacoli che trovi lungo il cammino di guarigione. Scoprirai che superarli è meno difficile di quello che credi.

Gli articoli che trovi nella sezione psicologia oncologica sono utili anche alle persone vicine – familiari e caregiver – a chi sta seguendo il percorso di cura. Dare assistenza ai malati oncologici significa anche sapere stare accanto, offrire il sostegno e l’adeguato supporto psicologico ai malati. Ma spesso non si sa come aiutare un malato di cancro, e si teme di fare o di dire la cosa sbagliata.

La diagnosi di tumore è traumatica anche per chi ama una persona malata e si trova spaesato, incapace di individuare il modo migliore per comunicare e supportare. Trovare le risposte ai tanti dubbi che assillano chi vuole dare aiuto, ma non sa come fare, è importante per sentirsi meglio e aiutare anche il malato a stare meglio.

Scopri con i cancer coach come affrontare malattia, relazioni e sesso

Per affrontare il cancro serve un approccio olistico per prendersi cura dell’intera persona: corpo, mente e relazioni. In questa sezione, puoi acquisire consapevolezza sull’importanza della dimensione psicologica e imparerai in che modo superare gli ostacoli emotivi e relazionali, ritrovando l’equilibrio e la serenità che meriti durante e dopo il percorso oncologico.